da Adl Cobas

Viadana – Dalle 4.30 di questa mattina i lavoratori della cooperativa Viadana Facchini sono entrati in sciopero bloccando i cancelli dello stabilimento Composad.
Dopo quasi un anno dalla firma dell’accordo con ADL Cobas Emilia Romagna, le cooperative Viadana Facchini e CLO Servizi logistici, insieme alla committente Composad, non garantiscono l’applicazione dello stesso, in particolare non rispettando il pagamento degli istituti (da ultimo, la tredicesima mensilità) né gli orari di lavoro ordinari. Forti sono le incognite circa il futuro occupazionale degli addetti, con un appalto in scadenza al 31/12 non ancora rinnovato.

La mobilitazione si rende quindi necessaria per richiedere l’immediata apertura di un tavolo di trattativa con le cooperative e la committenza al fine di risolvere il prima possibile questa situazione.