ADL Cobas Emilia Romagna

#Viadana – Arriva puntuale la rappresaglia contro la determinazione e l’unità dei lavoratori e della lavoratrici in #Composad.
Ieri sera la cooperativa Viadana Facchini ha comunicato l’avvio della procedura di licenziamento collettivo per i 271 addetti all’appalto Composad!
Un passaggio previsto, date le condizioni finanziarie della cooperativa, che non riusciva più a sostenere i costi dell’appalto imposti dall’azienda. Il fatto che arrivi in prossimità della possibile scadenza del contratto è però funzionale a gettare nel panico i lavoratori e le lavoratrici che hanno deciso di rifiutare accordi che peggioravano le condizioni di lavoro e soprattutto che non avrebbero garantito l’occupazione per tutti.

Ma questo è ancora una volta un ricatto! Perchè in Composad il lavoro c’è, non è un’azienda in crisi, può e deve quindi garantire un futuro a chi da anni e anni contribuisce alla crescita di quest’azienda.
Su questo Composad ha sottoscritto impegni chiari lo scorso anno: adesso dimostri se vuole rispettare gli accordi presi.

Ora è il momento di dimostrare che la nostra unità è forte: già nelle prossime ore pretenderemo risposte chiare sul futuro.
Lo stato di agitazione rimane aperto e se le risposte non arriveranno siamo pronti a mettere in campo iniziative ancora più forti per pretendere il rispetto dei nostri diritti!
Non permetteremo mai che qualcuno venga lasciato indietro!

Toccano un*, toccano tutt* #maischiavi #maischiave #lavorolibero da sfruttamento e ricatti