Roma, la protesta di alcuni giovani a volto coperto in piazza Sant’Anastasia
Il volantino: “Mettete in atto progetti autoritari, no alla strategia della paura”

ROMA – Un assalto con ‘bombe alle crema’, scagliate contro la sede del Pd a piazza Sant’Anastasia. E’ successo stamattina attorno alle dieci. Gli ignoti assalitori (tutti con il volto coperto, sono fuggiti prima che arrivasse la polizia) hanno lasciato un volantino di rivendicazione.

“Quello che segue è il comunicato di rivendicazione. Molto poco caro Partito Demokratico, questo è un krapfen attack! In questo 12 dicembre – si legge nel volantino – di lutto e di memoria mai sopita, siamo qui a ringraziarvi dolcemente per averci regalato un bel ‘pacco’ sicurezza. Lo avete fatto per il bene di tutti e tutte noi, per farci sentire tutti e tutte più a nostro agio nella nostra quotidianità di ‘produci consuma, crepa’”.

Il lungo comunicato si conclude così: “Sicure che il vostro simbolo elettorale è una schifezza grafica che fa il paio con la vostra schifezza morale. Sicuri e sicure che state mettendo in opera un progetto di deriva autoritaria, finalizzata a reprimere il conflitto sociale e il dissenso di tutti coloro che non amano la pacificazione vagheggiata dalla governance di SuperWalter. Allora beccatevi i nostri krapfen umanitari, le nostre bombe alla crema intelligenti, che vi vadano di traverso.

12 dicembre 1969: no alla strategia della tensione.
12 dicembre 2007: no alla strategia della paura”.

(12 dicembre 2007)

di Krapfen Attacks!