Flash News. Grave episodio di intolleranza anticattolica al Policlinico Universitario Salus Vobis.
Il primario di cardiologia professor Stelvio Trufoli aveva invitato Sua Santità Benedetto XVI ad inaugurare la nuova sala operatoria per trapianti operando lui stesso il primo paziente.
Sua Santità – nonché Sanità – aveva benevolmente accettato, facendosi disegnare per l’occasione un camice di velluto verde ricamato in oro, guanti chirurgici di gomma bordata d’ermellino, e una maschera di chiffon.
Ma purtroppo le sconsiderate, squadriste e sacrileghe proteste di alcuni studenti drogati, e medici affiliati ad Al Qaeda, nonché l’inspiegabile fuga del paziente che avrebbe dovuto essere operato da Benedetto XVI, hanno indotto il Pontefice a declinare l’invito.

Unanime sdegno e ferma condanna sono stati espressi da tutto il mondo politico per l’infame oltraggio censorio subito dal Papa.
Il presidente della Repubblica Napolitano si è offerto di restituire il Quirinale in qualità di parziale risarcimento.
La Thyssen Krupp ha proposto al Pontefice la possibilità di riprodurre l’intervento chirurgico previsto su uno qualsiasi dei suoi operai superstiti.

di