Per le strade di Roma circa duemila persone si sono radunate per contestare la visita di Bush. Il corteo, organizzato da alcune componenti della sinistra, è partito da piazza della Repubblica, per manifestare contro le “politiche di guerra” della amministrazione Usa.

Tra loro anche alcuni americani e lo storico promotore dell’associazione ”Veterani contro la guerra”, James Gilligan reduce delle guerre in Iraq e in Afghanistan e membro dell’IVAW (iraq veterans against war)
Tra gli slogan, “Fuori Italia dalla guerra, fuori America dalla guerra, fuori mondo dalla guerra”.
Ironico lo striscione di Sinistra Critica: “Bush: vacanze romane? Aridatece Gregory Peck!”.
Polemiche dopo la decisione della Sinistra Arcobaleno di disertare la manifestazione, contestata Manuela Palermi del Pdci.
Tra le bandiere, quelle dei Cobas e di Sinistra Critica, qualcuna di Rifondazione. Imbrattate alcune insegne di un McDonald’s.

di red.