D’improvviso la notizia, una bellissima notizia, finalmente, dopo tante
menzogne, dopo tante mistificazioni. Emiliano è libero!
Libero e con noi, dopo un mese di arresti domiciliari, ingiusti oltre che
insopportabili. E’ libero dopo che la verità è stata rovesciata, dopo
che
l’aggressione messa in atto dai neofascisti di Forza Nuova lo scorso 27
maggio
E’ stata trasformata in una rissa, nessuna distinzione tra aggressori e
aggrediti. Emiliano e noi tutti assieme a lui riconquistiamo la libert
dopo
aver risposto in tante e in tanti alle accuse ingiuste e alle operazioni
vigliacche di parte della stampa.
A partire dal 27 maggio, l’università la Sapienza è stato luogo ricco
di
solidarietà, partecipazione, determinazione, coraggio. Il 29 maggio un
corteo
di oltre 2000 studenti ha vigilato attorno all’università dichiarando
Forza
Nuova soggetto non gradito. Giovedì 19 giugno, al seguito del giudizio
del
tribunale del riesame, migliaia di studenti e decine di artisti sul palco
hanno
chiesto libertà per Emiliano e verità per i fatti della Sapienza.
Un’anomalia, la Sapienza, che non vuole essere normalizzata, luogo aperto
alle pratiche di libertà ma ostile agli integralismi e alla xenofobia
neofascista. La difesa di Emiliano parla di una battaglia di verità che
non si
ferma: non c’è alcun discorso sul pluralismo che tenga, ci sono
discorsi e
pratiche che l’università respinge, che il corpo vivo degli atenei
rifuta!
Per chi vuole ridurre al silenzio gli studenti, le esperienze di
autogestione e
di autoformazione, per chi vuole trasformare un agguato in uno scontro tra
bande, la nostra risposta è chiara: l’università e il sapere sono
spazi
di libertà!
In questo senso abbiamo deciso di essere in tante e tanti mercoledì
mattina
(2 luglio) presso il tribunale di P. Clodio che a partire dalle 9:30
ospiterà
la prima udienza del processo che vede coinvolto tanto Emiliano, quanto
Giuseppe. Saremo là, a partire dalle 11:00 (l’appuntamento
all’università è alle ore 10, di fronte alla facoltà di Lettere),
per
chiedere verità, per respingere le menzogne!

collettivi universitari della Sapienza

di mantova antagonista – sinistra critica