Dichiarazione di Flavia D’Angeli – Sinistra Critica

11 ottobre, rinasce l’Arcobaleno.
Noi preferiamo l’autonomia dei soggetti sociali

Come Sinistra Critica siamo impegnati da qualche mese a dare vita a un percorso unitario e partecipato per una mobilitazione d’autunno efficace e incisiva. Abbiamo perciò da subito sostenuto la centralità dello sciopero generale del 17 ottobre, indetto dal sindacalismo di base e, ad oggi, unico sciopero contro il governo. Insieme ad altre forze, poi, (Cobas, Rdb, Collettivi universitari, Rete dei comunisti) abbiamo promosso un’assemblea aperta il 9 settembre, assemblea molto partecipata e che ha deciso di rilanciare questo percorso con un’assemblea nazionale il 5 ottobre e un’ipotesi di manifestazione nazionale a Roma a novembre.
Apprendiamo dai giornali che le forze che hanno dato vita alla Sinistra Arcobaleno e decine di personalità che si sono riconosciute in quello schieramento promuovono una manifestazione l’11 ottobre al di fuori di qualsiasi percorso di confronto e di rapporto con altri soggetti. Una manifestazione che appare immediatamente come il tentativo di risollevare la schiena a quella Sinistra che le elezioni di aprile hanno spazzato via e di ridare stabilità e forza alle attuali segreterie. Segeterie, come quella Ferrero, che vincono un congresso per poi gestire la linea dei perdenti.
La sinistra politica non fa che ripetere i suoi errori: invece di mettersi a confronto e a disposizione di soggetti reali animando percorsi unitari punta all’autosufficienza, sperando di replicare il successo del 20 ottobre e dimenticando che quella giornata non ha sedimentato nulla in seguito.
Come Sinistra Critica non possiamo che ribadire il percorso da noi scelto e la piena internità a una dinamica di movimento con l’obiettivo di dare vita a strutture stabili e continuative per far nascere una Nuova Opposizione Sociale. Ci confronteremo, ovviamente, con i, le militanti che decideranno di stare in piazza l’11 ottobre ma non possiamo certo tacere che quell’indizione è una scelta sbagliata e che non aiuta a quel chiarimento profondo di cui la sinistra ha bisogno se davvero vuol rinascere.

Sinistra Critica-Movimento per la Sinistra anticapitalista

di scMn