Il collettivo studentesco ACA TORO, in linea con le rivendicazioni e mobilitazioni d’ autunno proposte dall’ onda studentesca, organizza da quattro anni a questa parte l’ iniziativa estiva del mercatino del libro studentesco usato.Questo progetto vuole contrastare in maniera concreta e tangibile il caro libri, che ogni anno risulta semnpre più gravoso per le possibilità economiche degli student* e delle loro famiglie. Di anno in anno le case editrici producono edizioni che di nuovo hanno ben poco se non il prezzo sempre più alto.
I presidi, inoltre, sono complici dell’ inutile dispendio di risorse economiche delle famiglie , non avendo alcun interesse ad adottare libri usati o in comodato d’ uso.
Per l’ ennesima volta, come lo scorso autunno, le uniche risposte concrete alla difesa del diritto allo studio per un accesso libero e il meno dispendioso possibile al sapere, le dà chi la scuola la vive quotidianamente e sa cosa non funziona. Il ministro Gelmini, tra una messa in piega e l’altra, agisce per continuare lo smantellamento della scuola pubblica e precarizzare gli insegnanti. Lavoratori precari sotto ricatto continuo e un’istruzione dequalificata e non accessibile a tutti sono gli approdi di un lungo percorso iniziato col “processo di Bologna”, attuato da tutti i governi europei(indipendetemente dal “colore” politico), che oggi arriva a compimento.

Il collettivo studentesco ‘aca toro intende dare risposte reali a chi di fronte alla crisi, all’ aumento dei costi e l’annullamento del diritto allo studio si trova sempre più in difficoltà nel proseguire il percorso scolastico e di conseguenza ad inserirsi nella società di oggi.

Per acquistare e/o vendere i libri di testo delle scuole superiori, puoi consultare il sito www.articolozero.org/mercatino e verificare se il libro che cerchi è presente nell’ archivio.

Il mercatino verrà effettuato allo spazio sociale La Boje in via frutta n° 3 ( traversa di corso Vittorio Emanuele ).