antifazeroIl 25 aprile:

In mattinata:
parteciperemo alla commemorazione ufficiale della Liberazione in Viale Piave a Mantova
ritrovo ore 9 allo spazio sociale “la Boje!” (Via Frutta,3 – Mantova)

Pranzo/pomeriggio:
per valorizzare le periferie, per conferire agli spazi pubblici un alto valore sociale e per lasciare una traccia antifascista e solidale nel territorio. lo spazio sociale organizza un “Pranzo resistente” all’arci Donini (Piazza dei Mille – Mantova) dove nel primo pomeriggio si terrà l’esibizione di:

”TRENOMATTONE” +
“MICHELE BOMBATOMICA’S CHEAP ORCHESTRA” (http://www.myspace.com/bombatomica)

Oggi assistiamo ad un’inquietante diffusione di politiche reazionarie nel paese e in Europa, che stanno restringendo libertà individuali e collettive. Maggiori poteri alle polizie, proliferazione indiscriminata di “squadre dell’ordine”, attacchi alle libertà sindacali, sessuali, ai diritti del lavoro, al diritto allo studio e alla libera circolazione delle persone. Sono gli effetti di una crisi che crea paura e ansie nella società che la destra è in grado di canalizzare con abile strategìa, in politiche reazionarie e razziste, grazie anche al ruolo complice di una sinistra che ne ha assecondato e interpretato le direttrici di pensiero.
Viene spontaneo domandarsi, di fronte al dilagare di leggi razziste e di incessanti attacchi e revisioni costituzionali, se i principi di uguaglianza e solidarietà sanciti dalla costituzione ottenuta con la Liberazione dal nazifascismo nel 1945 non siano oggi stravolti e rimessi in discussione dall’emergere di una nuova destra e di un blocco culturale profondamente conservatore.
Riappropriamoci del 25 Aprile come giornata non solo di memoria storica, ma di lotta contro i nuovi fascismi striscianti per essere finalmente liberi da precarietà, razzismo, autoritarismo e sessismo.

Antifascisti/e Mantova
Spazio sociale La Boje!