Dalle 18.00 aperitivo di autofinanziamento del Collettivo Studentesco Hic Sunt Leones

https://www.facebook.com/CollettivoHicSuntLeones?ref=ts&fref=ts

Dalle 21.00 Presentazione di “Pianeta Indignado” con Enrico Bertelli (responsabile della traduzione italiana) e Felice Mometti (attivista italiano in diretta da New York).

http://ilmegafonoquotidiano.it/libri/pianeta-indignato

Gli autori:
Josep Maria Antentas, Professore di Sociologia all’Universitat Autònoma de Barcelona, è membro del Centro Studi Sociologici sulla Vita Quotidiana ed il Lavoro (Quit) – Istituto di Studi del Lavoro (Iet). Ha curato, con Josu Egireun e Miguel Romero, il volume Porto Alegre se mueve (La Catarata, 2003).

Esther Vivas, è membro del Centro Studi sui Movimenti Sociali (Cems) dell’Universitat Pompeu Fabra. Autrice di Del campo al plato (Icaria, 2009) e En pie contra la deuda externa (El viejo topo, 2008), ha curato il volume Supermercados, no gracias (Icaria, 2007).

Gli anni dallo scoppio della crisi economica, sono stati caratterizzati da terribili accelerazioni.

Le formule economiche rese sacre negli anni novanta, quale politica economica standardizzata in senso liberista a livello mondiale, stanno sgretolandosi perdendo le loro certezze.
Nonostante ciò, la centralità delle incertezze del mercato, sembra governare, in modo ancor più diretto, i regimi democratici degli stati nazionali in totale crisi di legittimità politica.

Allo stesso tempo però pure i movimenti di trasformazione della società hanno subito profonde modificazioni.
L’incancrenirsi delle strutture partitiche e sindacali della “vecchia sinistra” non riescono a tenere il tempo, delle insofferenze sociali, ancor peggio, non sono capaci di formulare risposte e alternative pratiche.
Allo stesso tempo però vediamo nuove modalità di sciopero e rivolta.

Sono ricomparse pure le rivoluzioni, con la contraddittorietà dei loro processi, in un mondo che pareva pacificato dallo sviluppo delle tecnologie di comunicazione.

Un “non ancora” e un “non più” da andare ad indagare per aprire un confronto radicale tra i soggetti che puntano al cambiamento dello stato di cose presenti.

Spazio Sociale La Boje!