ore 18.30 – approfondimento e dibattito sulle giornate mantovane del 3 e 4 dicembre 1919 nel Biennio Rosso
a cura del prof. Mirko Rauso e Giancorrado Barozzi

Alla fine della Prima Guerra Mondiale un grande sentimento di frustrazione coinvolse le classi popolari di tutta Italia che, dopo essere morti a centinaia di migliaia per quattro sassi sulle montagne, tornarono alle fabbriche e ai campi senza alcun miglioramento nelle vite che avevano lasciato prima del conflitto armato. Un incredibile sollevazione popolare attraversò l’Italia per due anni con occupazioni di terre e fabbriche, con operai armati e consigli dei lavoratori che provavano ad autogestire la produzione. Anche Mantova fu teatro di profondi scontri di classe che il successivo ventennio fascista ha provato a cancellare.
Nei giorni del centenario proviamo a far riemergere il racconto di questa rivoluzione mancata e a discutere insieme cosa può insegnarci sul presente.

https://www.facebook.com/events/577881909630830/