Per acquistare e/o vendere i libri di testo delle scuole superiori, consultare il sito www.articolozero.org/mercatino e verificare se il libro che cerchi è presente nell’ archivio ( POTREBBE ANCHE NON ESSERCI QUINDI PASSA AL MERCATINO ).
Il mercatino verrà effettuato allo spazio sociale La Boje in via frutta
n° 3 ( traversa di corso Vittorio Emanuele ).

Lo spazio sarà aperto per il mercatino al mattino dalle 10.00 alle 12.30
ed il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.00
Il collettivo studentesco ACA TORO, in linea con le rivendicazioni e le mobilitazioni d’ autunno proposte dall’ onda studentesca, organizza da quattro anni a questa parte l’ iniziativa del mercatino del libro studentesco usato.
Questo progetto vuole contrastare in maniera concreta e tangibile il caro-libri, che ogni anno risulta sempre più gravoso per le possibilità economiche degli student* e delle loro famiglie. Di anno in anno le case editrici producono edizioni che di nuovo hanno ben poco se non il prezzo sempre più alto.
I presidi, inoltre, sono complici dell’ inutile dispendio di risorse economiche, non avendo alcun interesse ad adottare libri usati o in comodato d’ uso.
Per l’ ennesima volta, come quest’ autunno e negli ultimi 15 anni,le uniche risposte concrete alla difesa del diritto allo studio per un accesso libero e il meno dispendioso possibile al sapere, le da chi la scuola la vive quotidianamente e sa cosa non va.
Mentre il ministro Gelmini si arrabatta per tagliare ancora la scuola pubblica e precarizzare gli insegnanti dequalificando l’ istruzione, è di pochi giorni fa infatti la proposta del governo di dare dei bonus a chi vuole accedere alle scuole private; il collettivo studentesco aca toro da una risposta reale a chi di fronte alla crisi e all’ aumento dei costi trova sempre più difficoltà a proseguire il percorso scolastico
e di conseguenza ad inserirsi nella società di oggi.
Il mercatino dei libri oltre che un aiuto diretto è un mezzo per comunicare e diffondere quella controinformazione necessaria per rendersi conto del saccheggio perpetrato dalla Gelmini, perchè siamo convinti che l’ unica riforma che possa migliorare realisticamente la scuola pubblica sia un’ autoriforma che coinvolga student*, docent* e personale scolastico dal basso e in modo diretto. Â

di collettivo studentesco aca toro