manifestazione 9/12

Ieri più di 300 studenti mantovani hanno sfilato per la città denunciando la situazione attuale della scuola pubblica. E’ stata portata la solidarietà ai migranti, ricordando la mobilitazione dell’11 dicembre. Punti centrali della protesta: il ddl sull’università , la riforma delle scuole superiori, la privatizzazione del trasporto pubblico locale (APAM) e il nuovo – assurdo – regolamento di polizia urbana, che prevede multe salate per chiunque si sieda per terra, o attacchi bandiere. E’ stato ripetuto più volte l’invito alla manifestazione del 14 dicembre a roma, così recitava lo striscione alla testa del corteo: “14 dicembre tutti a roma, vediamo chi cade prima!”

Dopo il corteo, gli studenti rimasti hanno deciso di occupare una strada vicina, eludendo le Forze del Disordine: il traffico si è fermato per mezz’oretta, dopodichè si sono diretti a suon di slogan verso lo Spazio Sociale dove si è svolta un’assemblea in cui sono state decise le azioni dei prossimi giorni e sono state raccolte alcune adesioni per il 14.

La lotta non si ferma, MARTEDì TUTTI A ROMA!
LA RIFORMA NON PASSERA’!

Collettivo studentesco ‘Aca Toro
Mantova