consegna20[Riceviamo e diffondiamo per il Comitato Acqua Pubblica di Mantova]

La Corte Costituzionale ha ammesso due quesiti referendari proposti dai movimenti per l’acqua. A primavera gli uomini e le donne di questo paese decideranno su un bene essenziale.
La vittoria dei “sì” porterà ad invertire la rotta sulla gestione dei servizi idrici e più in generale su tutti i beni comuni. Perché l’acqua sia dichiarata, senza ombra di dubbio, un BENE COMUNE, da difendere e da gestire in modo democratico e partecipato.
Ora inizia il cammino verso il voto: 2 Sì per l’acqua bene comune.
Dobbiamo essere in tanti, è ora di stringere i denti e lavorare insieme: il percorso in difesa dell’acqua bene comune ha bisogno del contributo di tutte e tutti attraverso la partecipazione ai comitati e la diffusione delle ragioni dei referendum.
È il momento di fare il punto della situazione e di riorganizzarci.
È il momento di schierarsi, di partecipare, di condividere, nessuno si senta escluso.

Ne parliamo con ROBERTO FUMAGALLI, coordinatore regionale per la Lombardia del coordinamento dei comitati provinciali per l’acqua pubblica, vice presidente di “Contratto Mondiale per l’acqua”.

venerdì 4 febbraio
dalle 21
presso l’Arci Donini di Piazza dei Mille a Mantova