Il 23 marzo la Valle scende in strada per chiedere 1) Un Ripensamento collettivo sulle Grandi Opere Pubbliche, 2) La revisione del Patto di Stabilità interno; 3) La rimodulazione dell’IMU e il gettito tutto ai Comuni; 4) Immediate politiche per le imprese e per il lavoro; 5) finanziamenti per scuola, sanità, trasporto pubblico, assetto idrogeologico.

Da Mantova, città colpita da cementificazione, moltiplicazione di iper-mercati e inquinamento, stiamo provando ad organizzare la partecipazione alla manifestazione in Val Susa.

Per info pullman chiamare 3456111578 / 3482662876 oppure contattateci sul nostro facebook.

Questa data è connessa ad altre lotte territoriali, che si sono moltiplicate a macchia di leopardo in tutto il paese.

Nel mese di marzo proveranno ad unirsi alla lotta NO TAV, a Niscemi i NO MUOS, contro l’installazione delle antenne militari, e il movimento contro il ponte sullo stretto di Messina.

Unire le pratiche e i ragionamenti delle lotte che si stanno esprimendo nel nostro paese, va oltre le singole istanze territoriali e allo stesso tempo le rende più forti.