KYODO-KMAIUSCOLA-CLAVER GOLD concerto sabato 31 Agosto festa LaBoje San Giacomo Po (MN)

Published on :

5^ FESTA ANTICAPITALISTA  serata HIP – HOP  & RAP concerto ore 22.00 dei aprono i KOMPAGNI DI MERENDE da Carpi (Mo)   KYODO from FUOCO NEGLI OCCHI  da Bologna KMAIUSCOLA  da Pesaro CLAVER GOLD  da Ascoli a seguire DJSET DI LOSING KEY, Drum’n’bass da Verona ingresso gratuito Ci saranno Stand gastronomici, […]

FIERA DISCO-CD a Mantova

Published on :

                     Sabato 21 e Domenica 22 SETTEMBRE 2013 Al Sabato dalle 10.00 alle 23.00 e alla Domenica dalle 10.00 alle 18.00 Nella LOGGIA DEL GRANO – CAMERA DI COMMERCIO nel centro storico di  MANTOVA, in una traversa di via Calvi INGRESSO GRATUITO Stand con vinile, cd, video, libri usati […]

BANKROBBERS 2tone in concerto venerdi 30 Agosto festa LaBoje San Giacomo Po (MN)

Published on :

5^ FESTA ANTICAPITALISTA  serata SKA-REGGAE & DUB concerto ore 22.00 dei BANKROBBERS 2 Tone (SKA 2TONE ORIGINAL SOUND da Lucca) a seguire dj Set TIBERIAS TOWA (Roots, Reggae & Dub) ingresso gratuito Ci saranno Stand gastronomici, infopoint, banchetti politici, libri, birra, SKA-REGGAE e divertimento,……..inoltre sarà presente il banchetto di DISCHI-CD al completo […]

Bloody Riot in concerto domenica 1 settembre Festa LaBoje a San Giacomo Po (MN)

Published on :

  5^ FESTA ANTICAPITALISTA dell’ LaBoje all’Area Feste di San Giacomo Po (MN) domenica 1 settemmbre 2013 ore 22.00, Serata PUNK-HC con: BLOODY RIOT (LEGEND HC OLD SCHOOL de ROMA) BECAUSE THE BEAN (PUNK-HC da PR-RE)  THUNDERBOMBER (PUNK’N’ROLL da MN) Ingresso gratuito Ci saranno Stand gastronomici, infopoint, banchetti politici, libri, birra, […]

Pre-OCCUPATI del tuo Quartiere! Reclama Spazi e Diritti, combatti la Speculazione!

Published on :

Più di sei mesi fa è stato approvato l’ultimo PGT dal consiglio comunale di Mantova.

Niente di nuovo rispetto alle precedenti giunte di differente colore politico: svendita del territorio, aumento dei centri commerciali e “cittadelle dei servizi” con le carte in tribunale.

In un contesto in cui la politica è serva dell’economia, il governo del territorio ha preferito le interlocuzioni con i soggetti privati, i costruttori che mettono qualche soldo nelle casse comunali e privatizzano una porzione di città, influenzandone lo sviluppo e le reti sociali che la fanno vivere.