indexore 15.30 campetto giardini Angeli PEEP

 

Si gioca a 5 o a 6, le squadre le facciamo là sul momento, i palloni li portiamo noi.

All’interno del percorso di autoformazione e costruzione dal basso dello Sportello Diritti che apriremo a settembre, una giornata di sport popolare dal basso per coinvolgere la periferia-dormitorio.

Rispondiamo all’ amianto abbandonato nel quartiere, alle zone da bonificare, ai proclami razzisti che vorrebbero dividerci e alle vergognose speculazioni dei mondiali in Brasile con una giornata di sport e socialità.

“Il calcio per me è come camminare: da solo, svincolato da un contesto sociale, non è nulla. Quando vai a piedi, non fai niente di speciale: se però a piedi vai sotto al Parlamento a far valere le tue idee, cambia tutto. Così il calcio: se diventa un veicolo per educare la gente, allora è un mezzo formidabile”

Sócrates Brasileiro Sampaio de Souza Vieira de Oliveira, detto Sócrates (Belém, 19 febbraio 1954 – San Paolo, 4 dicembre 2011).