È un mercato domenicale a cui partecipano coltivatori e produttori che lavorano nel pieno rispetto della sostenibilità ecologica; della valorizzazione della biodiversità, locale e globale; della resistenza alla logica dello sfruttamento e alla logica del profitto.

ore 10.00 – APERTURA Spazio FuoriMercato

ore 12.30 – OSTERIA POPOLARE con prodotti contadini

ore 14.00 – Dibattito “CAPORALATO NEL MANTOVANO: MODALITÁ DI SFRUTTAMENTO E LOTTE”

interverranno:

La Boje! – per una introduzione del caporalato nel nord Italia

Michela Semprebon – ricercatrice sociale che presenterà una ricerca sui migranti a Sermide

Ruggero Nalin – segretario generale FLAI Cgil per presentare i numeri del caporalato in provincia

Nelle ultime settimane la realtà del caporalato nel settore della raccolta del melone (prodotto dop delle campagne del mantovano) è tornata prepotentemente alla ribalta dopo la morte di Vijai Kumar, ammazzato dalla fatica e dallo sfruttamento il 27 giugno del 2008 a Salina, frazione di Viadana.

Da diversi mesi stiamo costruendo il progetto di FuoriMercato sull’asse del sostegno ai progetti di agricoltura critica e di solidarietà verso le esperienze di mutuo soccorso conflittuale nelle campagne del sud Italia. La rete FuoriMercato per creare una filiera e un uso alternativo della terra infatti raccoglie anche le realtà della passata SfruttaZero, tra Bari e Venosa, e gli agrumi di SOS Rosarno. La sovranità alimentare non può che partire dal rispetto dei diritti di chi lavora la terra e dal contrasto all’industria agricola dipendente dalle catene della GRANDE DISTRIBUZIONE.

Abbiamo pensato fosse utile un momento per conoscere meglio la realtà di sfruttamento delle campagne del mantovano e la sua composizione migrante. Sermide e altri luoghi della provincia potrebbero essere luoghi da cui far partire campagne di solidarietà, osservatori e vertenze contro lavoro nero e sfruttamento.

Spazio Sociale La Boje!

Strada Chiesanuova 10, Mantova

spaziosocialelaboje@gmail.com