BENVENUTI NEL GOVERNO DELLE BANCHE: Le tangenti di Expo, la mafia in Val Susa, il debito pubblico e la negazione dei diritti.

Published on :

La scorsa settimana il general manager di EXPO2015 Angelo Paris è stato incarcerato a causa di un giro di tangenti attorno al grande evento milanese del prossimo anno.
Attorno a lui si muoveva un sistema politico-imprenditoriale che influenzava le aste della miriade di progetti connessi all’esposizione universale.
Potremmo gridare allo scandalo, e invece no, perché da anni i movimenti e le associazioni che contrastano la cementificazione, denunciano la stretta connessione tra l’imprenditoria del mattone e la “pulizia” di denaro sporco o piuttosto l’occasione di speculazioni finanziarie con pagate con i soldi pubblici.

#22F Terrorista è chi specula sui territori, liberiamo le lotte!

Published on :

Il 22 febbraio tutta Italia è scesa in piazza per solidarizzare con la Val Susa, colpita dall’ennessima aggressione giudiziaria al fine di indebolire la resistenza contro il Tav. La giornata , come il #12O convocato dall’assemblea del monte Amiata, è stata l’occasione per collegare la speculazione e la distruzione della […]

Presidio per la libertà dei No Tav accusati di terrorismo

Published on :

Presidio davanti l’ ex Palazzetto dello sport, luogo simbolo della speculazione sul territorio a livello cittadino, per solidarizzare con la lotta No Tav che sta subendo una terribile repressione. Per costrastare l’equiparazione tra le proteste dei movimenti sociali e l’accusa di terrorismo.
Per la difesa dei beni comuni e dei territori privatizzati ed inquinati, per il diritto alla salute e un’urbanizzazione partecipata e condivisa.

#22f NO TAV OVUNQUE: l’unico terrorismo è la speculazione su ambiente ed edilizia

Published on :

PROPONIAMO A COLLETTIVI E ASSOCIAZIONI DI MANTOVA E PROVINCIA UNA GIORNATA FATTA DI INIZIATIVE SPARSE E DIFFERENZIATE PER LA CITTÁ CHE SI INCONTRINO POI IN UN LUOGO COMUNE. PRESTO MANDEREMO MAGGIORI INFO.

Giù il sipario!

Published on :

L’ obiettivo della nostra contestazione ieri era quasi un tentativo di metateatro. Per noi democrazia è partecipazione diretta delle persone e la gestione collettiva delle risorse, l’assemblea pubblica di ieri sera era la democrazia di un salotto di Bruno Vespa.  Pensiamo che si debbano accumulare in un momento comune tutti […]